Piatti e ricette tipiche

Piatti e ricette tipiche

La cucina scandrigliese, molto ricca, annovera un'infinità di pasti e ricette d'eccezione.

Piatti tipici

Sagne (fettuccine di pasta all'uovo fatta a mano), maccheroni, polenta, abbacchio e carne ovina, carni di manzo e maiale, cinghiale.

Apprezzati i formaggi e, naturalmente, l'olio extra vergine d'oliva a Denominazione di Origine Controllata (Sabina)

Ricette antiche: i frascarelli, la polenta.

Ricette Tradizionali

Ciambelline di magro
Occorrono 1 litro di olio, 1 litro di vino, 1 kg di zucchero, scorze di limone ed arancia grattugiati; farina: quanta raccolta dall'impasto, 3 kg circa.

"Frittelli"
Ricetta tipica, tradizionale del primo assaggio con l'olio appena uscito dal frantoio.
La pastella viene fatta con uova, vino bianco, farina e sale.
Porzioni di cavolfiore precotto, o spicchi di mela, vanno passati nella pastella e fritti, chiaramente, nell'olio d'oliva di Scandriglia.

"Murzillitti"
Ingredienti: 1 kg di miele, 1 kg di noci, 2 uova, 1 bicchiere di olio, cannella, pepe e noce moscata; farina nella quantità raccolta dall'impasto.
Una volta ottenuto l'impasto, lo stesso va spianato, con uno spessore di circa un cm, un cm e mezzo e quindi tagliato in tanti rombi con un'apposita forma di legno ("stampu"). Questo rombo, di legno veniva realizzato dagli uomini, di solito usando legno di noce, acero, ginepro e personalizzato con iniziali o vari disegni intarsiati.

Ottimo dolce natalizio può conservarsi anche per dei mesi, gioia dei piccoli e specialmente dei grandi, grazie al suo gusto piccante che durante la degustazione si accompagna bene con un buon bicchiere di vino.

"Frittellu"
Quando si faceva il pane (di solito una volta a settimana), con la stessa pasta a volte si realizzava una focaccia, che veniva condita con pezzi di pomodoro, sedano, cipolla, basilico ed Olio.

Sagne "stracciate"
E' un pasto povero e semplice, retaggio di un periodo in cui la ristrettezza economica era realtà dei più.
S'impasta la farina con dell'acqua, col mattarello si stende la "sfoglia" fino a farla diventare larga e sottile.
Si strappa con le mani in modo irregolare la sfoglia di pasta e i vari pezzetti vengono messi in un recipiente con dell'acqua bollente.
Dopo pochissimi minuti di cottura si tira fuori la pasta ormai cotta e la si versa in una teglia dove si condisce con dell'olio d'oliva, si aggiunge ancora dell'aglio, del peperoncino e del formaggio pecorino. Non resta altro che degustare ed apprezzare tale pasto antichissimo.

Biscotti "retagliati"
Ingredienti di questo dolce sono la farina, lo zucchero, le uova, l'olio, le nocciole e il limone grattugiato.
Formata del tutto una pasta uniforme, la si ritaglia in tanti pezzettini che vengono cotti al forno.

 

 

 

Torna indietro | scandriglia

Centro Visita - Informazioni Via Lamberto Vignoli, 28 - 02038 Scandriglia (Rieti)
Tel: +39 327 4470954
prolocoscandriglia@libero.it

 
Associazione Pro loco di Scandriglia